BIOTEC
NOLOGIE

IL VALORE DELLA QUALITÀ

CREDIAMO NEL TUO VINO E LO SUPPORTIAMO CON LE MIGLIORI BIOTECNOLOGIE

RICERCA, NUOVE TENDENZE, QUALITÀ

I prodotti a nostro marchio nascono da un attento lavoro e nella selezione delle materie prime. Grazie al nostro team di ricerca e sviluppo, offriamo prodotti certificati e servizi innovativi, pensati per permettere all’enologo di esprimere al meglio il potenziale dei vini. Siamo attenti all’evoluzione del gusto del mercato e monitoriamo le nuove tendenze per proporre biotecnologie utili a raggiungere lo scopo enologico desiderato.

LE BOLLICINE PERFETTE

Grazie all’esperienza ventennale nel settore della produzione di vini spumanti e ad un team di lavoro che conosce ed è in grado di gestire i punti critici nel processo produttivo del Metodo Classico e del Metodo Charmat, abbiamo realizzato una gamma di prodotti e protocolli d’impiego specifici per la produzione di vini spumanti.
Lieviti, attivanti e coadiuvanti di remuage per la spumantizzazione sono stati studiati per queste particolari tipologie di prodotto, così come la gamma di prodotti per la formulazione delle Liqueur d’Expedition.
Realizziamo inoltre protocolli di lavoro per la presa di spuma e sciroppo di dosaggio attraverso un’assistenza diretta al cliente.

PRODOTTI

CERTIFICATI

Batteri Lattici

Oenococcus Oeni per FML in vini ad elevato grado alcolico.

Oenobacter AG è un ceppo indicato per effettuare la fermentazione malolattica in vini bianchi e rossi con grado alcolico elevato; la fermentazione malolattica porta ad una diminuzione delle sensazioni acide ed erbacee, migliora la rotondità e la morbidezza, esalta le caratteristiche fruttate del vino apportando complessità.

Le condizioni limitanti per l’azione sono:
- pH non inferiore a 3,3.
- grado alcolico non superiore a 13,5 % v/v.
- SO2 totale non superiore a 40 mg/l.
- temperatura d’inoculo superiore a 16°C; tale temperatura deve essere mantenuta durante tutta la FML.
Il ceppo Oenobacter AG è un basso produttore di ammine biogene.

Oenococcus Oeni per FML in vini a basso pH

Oenobacter PH è un ceppo indicato per effettuare la fermentazione malolattica in vini bianchi e rossi con pH basso, particolarmente indicato per effettuare una disacidificazione biologica di basi spumante e di vini bianchi ad elevata acidità; la fermentazione malolattica porta ad una diminuzione delle sensazioni acide ed erbacee, esaltando la pulizia olfattiva e conferendo un profilo complesso ed elegante.

Le condizioni limitanti per l’azione sono:
- pH non inferiore a 3,1.
- grado alcolico non superiore a 12,5 % v/v.
- SO2 totale non superiore a 50 mg/l.
- temperatura d’inoculo superiore a 16°C; tale temperatura deve essere mantenuta durante tutta la FML.
Il ceppo Oenobacter PH è un basso produttore di ammine biogene.

Bio

Oenovin BIO, lievito selezionato Saccharomyces Cerevisiae; indicato per la fermentazione di mosti destinati alla produzione di vini bianchi e rossi, così come per la presa di spuma.
Adatto alla vinificazione di tutti i tipi di mosto, anche in condizioni difficili, permette di ottenere fermentazioni regolari anche a basse temperature.

LIEVITO BIOLOGICO NON SACCHAROMYCES PER L’ESALTAZIONE AROMATICA

Oenovin Torulaspora BIO è un lievito selezionato certificato biologico, utilizzato per esaltare la complessità aromatica e gustativa dei vini, incrementa le note olfattive di frutta rossa, aumenta la morbidezza e la rotondità dei vini. Adatto alla vinificazione di tutti i tipi di vino, si utilizza con un inoculo sequenziale con i ceppi di Saccharomyces Cerevisiae (Vini rossi: Oenovin C166 - RA4 - RS, Vini bianchi: Oenovin SW - Varietal 1- Thiol).

Oenostarter BIO è un attivante di fermentazione 100% organico, a base di scorze di lievito naturalmente ricche di steroli ed amminoacidi. È particolarmente adatto alla fermentazione in condizioni difficili, con alti gradi alcolici potenziali, a basse temperature e più in generale in tutte le condizioni di forte stress metabolico del lievito.

Indicato per la fermentazione di vini bianchi e rosè, dove a causa delle operazioni di sfecciatura in concomitanza dell'eliminazione dei complessi di pectine, vengono eliminati anche gli acidi grassi poli-insaturi che sono componenti fondamentali della menbrana cellulare dei lieviti. Se la chiarifica porta ad una torbidità inferiore a 200 NTU, è opportuno ripristinare i livelli di questi acidi grassi con nutrienti specifici.

L'utilizzo assicura un buon nutrimento per i lieviti garantendone lo sviluppo e la vitalità, senza causare innalzamenti repentini della temperatura, ma favorendo la regolarità della fermentazione.

Extragel Fish Bio è una colla di pesce estratta dal collagene di storione e/o salmone, ottenuta da materie prime biologiche.

Particolarmente attiva nei collaggi, permette un forte illimpidimento con formazione di depositi particolarmente compatti; l'utilizzo previene l'imbrunimento e assicura l'eventuale asportazione dei fenoli responsabili delle note amare dei vini.

Indicata nei trattamenti precoci dei vini bianchi e rosati ottenuti mediante le moderne tecniche di iper-riduzione e di macerazione, dove l'abbondante quantità di fenoli ossidabili comporta rischi d'instabilità cromatica (fenomeno pinking), che possono presentarsi nel vino imbottigliato.

Biomiglioratori

Oenovin BIO, lievito MANNOPROTEINE NATURALI ESTRATTE DA S. CEREVISIAE

Prestige Gold è composto da mannoproteine pure estratte da un ceppo di lievito S. Cerevisiae, particolarmente ricco di polisaccaridi parietali, ottenute con un processo industriale innovativo, che garantisce il rispetto della struttura molecolare di questi importanti componenti della parete cellulare del lievito.

L’uso è consigliato per tutte le tipologie di vino dove garantisce:
- Miglioramento della stabilità tartarica: le mannoproteine sono perfetti coadiuvanti nei confronti della stabilizzazione tartarica; è necessario eseguire test preventivi (secondo le metodiche OIV) in laboratorio per determinare la dose esatta e l‘efficacia del trattamento.
- Miglioramento delle caratteristiche organolettiche: con incremento della rotondità e della morbidezza del vino, senza alterare il profilo olfattivo e diminuire le note fruttate tipiche della varietà.
- Attenuazione dell’astringenza: grazie alle proprietà delle  mannoproteine di interagire con le sostanze  polifenoliche del vino, permette di aumentare la complessità e l’intensità aromatica, limitando l’astringenza, causata da polifenoli ad elevato grado di polimerizzazione. Saccharomyces Cerevisiae; indicato per la fermentazione di mosti destinati alla produzione di vini bianchi e rossi, così come per la presa di spuma.

Adatto alla vinificazione di tutti i tipi di mosto, anche in condizioni difficili, permette di ottenere fermentazioni regolari anche a basse temperature.

LIEVITO ADVANCE PRO

Preparato liquido a base di mannoproteine  estratte da S. Cerevisiae, a peso molecolare > 3,5 kDalton, specifiche per vini spumanti.

Advance Pro esalta la morbidezza, l’eleganza e la finezza dei vini spumanti e frizzanti. Migliora il perlage e la tenuta di schiuma, inoltre stabilizza la frazione colloidale degli spumanti migliorando il decadimento qualitativo e contribuisce alla stabilizzazione tartarica.

Advace Pro deve essere utilizzato dopo la presa di spuma su vini spumanti e frizzanti. NON SACCHAROMYCES PER L’ESALTAZIONE AROMATICA

Oenovin Torulaspora BIO è un lievito selezionato certificato biologico, utilizzato per esaltare la complessità aromatica e gustativa dei vini, incrementa le note olfattive di frutta rossa, aumenta la morbidezza e la rotondità dei vini. Adatto alla vinificazione di tutti i tipi di vino, si utilizza con un inoculo sequenziale con i ceppi di Saccharomyces Cerevisiae (Vini rossi: Oenovin C166 - RA4 - RS, Vini bianchi: Oenovin SW - Varietal 1- Thiol).

ADVANCE RED

Si presenta sotto forma liquida a base di mannoproteine estratte da S. Cerevisiae, a peso molecolare standardizzato (specifico per vini rossi).

Incrementa il volume e la lunghezza dei vini rossi, attenua le note verdi date dai tannini poco polimerizzati e rende così più aromatici i vini strutturati.

Advance Red permette di ottenere vini morbidi, eleganti e personali riducendo le note verdi ed erbacee, per questo motivo il suo utilizzo è consigliato su vini ottenuti da uve con maturità fenolica non ottimale.

ADVANCE WHITE

Si presenta sotto forma liquida a base di mannoproteine estratte da S. Cerevisiae. È ideale per vini bianchi e rosati.

Advance White aiuta ad aumentare la morbidezza, la rotondità e la sapidità. L’astringenza viene attenuata e un’altra azione molto importante è che previene l’invecchiamento naturale e prematuro delle componenti aromatiche durante la conservazione, inoltre contribuisce alla stabilità tartarica dei vini.

Il suo utilizzo viene consigliato per i vini bianchi spumanti che effettuano la rifermantazione in autoclave in quanto si aumenta la rotondità, la sapidità, la lunghezza in bocca, l’aromaticità e la persistenza in bocca.

Prestige Elevage è un preparato composto da scorze di lievito S. Cerevisiae e polisaccaridi di origine vegetale, indicato per ampliare la rotondità e la grassezza dei vini, migliorando la qualità, la complessità aromatica, la struttura e l’equilibrio gustativo.

L’utilizzo  è consigliato sin dalle prime fasi dell’affinamento dei vini, anche in abbinamento con Extratan Vinacciolo per i vini rossi, oppure Extratan Buccia per i vini bianchi. Nelle annate dove non si raggiunge la maturità ottimale, è utile considerare un‘aggiunta preventiva già a fine fermentazione, in modo da complessare i tannini poco polimerizzati; il prodotto  infatti garantisce un buon apporto di mannoproteine  che tendono a smorzare l’effetto astringente ed erbaceo dei tannini poco polimerizzati.

I vini trattati con Prestige Elevage sono più piacevoli, hanno maggiore complessità e sopratutto sono più longevi e più resistenti all‘invecchiamento precoce.

Prestige Liqueur è un preparato a base di scorze di lievito purificate con un processo innovativo, particolarmente indicate per la presa di spuma e per la formulazione di liqueur d’expedition, dove grazie alla cessione di mannoproteine contribuisce alle sensazioni legate agli aromi terziari, di crosta di pane, mantenendo l’eleganza e la finezza dello spumante a metodo classico.

La particolare composizione peptidica favorisce inoltre la prevenzione dell’imbrunimento dei vini bianchi e rosati, preservando la freschezza ed il fruttato, così come l’eleganza e la persistenza aromatica.

L’utilizzo  è anche consigliato in presa di spuma (sia in bottiglia sia in autoclave), dove contribuisce ad aumentare la struttura e la morbidezza, attenuando le note verdi ed amare. In questa fase può essere anche utilizzato in abbinamento a tannini da tiraggio e non ha alcuna interazione negativa con i principali coadiuvanti di remuage. Se aggiunto in presa di spuma contribuisce all‘ottenimento di un perlage più fine e più persistente.

Prestige Rondeur è consigliato per ottenere vini rossi morbidi e fruttati, si adatta ottimamente a diversi vitigni, soprattutto se con una maturazione polifenolica non ottimale.

Prestige Rondeur è ottenuto da scorze di lievito particolarmente ricche in polisaccaridi parietali che, grazie ad un processo di produzione innovativo, lo rende utilizzabile dall’inizio della fermentazione per ottenere vini morbidi e fruttati. La disponibilità elevata ed immediata di polisaccaridi permette inoltre una migliore stabilizzazione del colore. L’impiego permette di rendere meno evidenti le note astringenti e vegetali dovute a deficienze della maturità fenolica delle uve. Prestige Rondeur puà essere utilizzato in sinergia con la preparazione enzimatica Oenozym Red Fruit, per amplificare ulteriormente il profilo organolettico fruttato. Se utilizzato al termine della fermentazione alcolica può essere abbinato a Extratan Vinacciolo per un’ottimale stabilizzazione della materia colorante.

Policomposto per l'esaltazione aromatica.

Miscela di derivato di lievito particolarmente ricco in peptidi riducenti con tannini gallici e proantocianidinici indicati per la protezione dalle ossidazioni di mosti e vini e per l’esaltazione delle note agrumate e tioliche. Prestige Tropical inibisce le attività ossidasiche conferendo struttura e complessità al vino. Offre un’elevata protezione nei confronti dell’ossidazione dei precursori aromatici responsabili delle note agrumate, mentre il derivato di lievito ricco in peptidi riducenti permette di esaltare le note di frutta tropicale.

chiarificanti

Oenobent XP è una bentonite sodico-calcica purificata ad alto potere deproteinizzante, ha un alto potere chiarificante ed è quindi particolarmente indicata per rimuovere le proteine e i complessi colloidali instabili che possono dare problemi di intorbidamento dei vini.

Subisce un processo di macinatura particolare in modo da ridurre notevolmente la dimensione media dei granuli diminuendo così notevolmente i rischi di abrasione in caso di contatto accidentale con gli impianti di ultrafiltrazione, questa caratteristica permette inoltre una perfetta dispersione del prodotto nella massa di vino da trattare, migliorandone l’efficacia del trattamento.

Ha un basso contenuto di materiali inerti e di metalli pesanti ed un’elevata azione deproteinizzante; il deposito che si forma dopo l’illimpidimento è particolarmente compatto, favorendo il travaso del surnatante limpido.

Oenobent Extra è una bentonite sodica in polvere purissima, ad elavata capacità deproteinizzante, ottenuta da materia prima pura e selezionata.

Subisce un ulteriore processo di attivazione in grado di migliorare le sue naturali performance, in particolar modo si nota un aumento considerevole della sua capacità di dispersione tanto che le proprietà colloidali risultano amplificate.

Si disperde in modo rapido è con facilità nel mezzo da trattare. L’uso permette di mantenere inalterate le caratteristiche aromatiche del prodotto rilasciando un basso quantitativo di materia inerte.

L’alta qualità assicura non solo un immediato effetto deproteinizzate, garantisce inoltre stabilità proteica su tutti i tipi di mosti e di vino. Il suo impiego è consigliato specialmente in vini di qualità aventi difficoltà nella stabilizzazione o che poterebbero soffrire di interventi troppo aggressivi.

Grazie all’elevata azione deproteinizzante questo prodotto è ideale per trattamenti in micro dose.

Oenobent Standard Polvere è una bentonite di alta qualità adatta per l’impiego in impianti di flottazione o per ogni tipo di chiarifica.

Il suo utilizzo garantisce una buona azione deproteinizzante senza alterare le caratteristiche organolettiche dei vini.

Si garantiscono ottimi risultati su tutti i tipi di mosti e di vini, il suo impiego è consigliato per avere una veloce azione deproteinizzante conferendo quindi stabilità proteica al prodotto trattato.

Permette inoltre di ridurre i livelli di riboflavina presente nel mezzo, diminuendo allo stesso tempo alterazioni legate al difetto del “gusto di luce”.

Oenobent Standard Granulare è una bentonite di alta qualità adatta per l’impiego in impianti di flottazione o per ogni tipo di chiarifica; la forma granulare ne facilita la dissoluzione e consente di operare senza produzione di polveri.

Il suo utilizzo garantisce una buona azione deproteinizzante senza alterare le caratteristiche organolettiche dei vini ed ottimi risultati su tutti i tipi di mosti e di vini, il suo impiego è consigliato per avere una veloce azione deproteinizzante conferendo quindi stabilità proteica al prodotto trattato.

Permette inoltre di ridurre i livelli di riboflavina presente nel mezzo, diminuendo allo stesso tempo alterazioni legate al difetto del “gusto di luce”.

Extragel è una gelatina di origine suina purificata ed inodore, solubile in acqua fredda, indicata per il trattamento di vini tannici, nei quali si intende effettuare il collaggio per illimpidire il vino, migliorarne la filtrabilità e ridurre l’astringenza.

È caratterizzata da un forte potere di rimozione dei tannini, può essere utilizzata per il trattamento di vini ricchi in tannini astringenti ed anche per le chiarifiche di mosti, vini, aceti e succhi di frutta qualora si richieda un buon illimpidimento e un elevato effetto detannizzante.

Può essere utilizzata anche sui vini rossi in quanto tende a non assorbire la materia colorante.

Il prodotto è privo di composti allergenici ed esenta dall'obbligo di etichettatura imposto dalla Dir. 2007/68/CE.

Extragel Green è un chiarificante naturale composto da proteine vegetali pure ed è privo di allergeni.

Extragel Green è un prodotto in quanto possiede un’alta capacità di adsorbimento nei confronti di:

catechine
leucoantociani
tannini
ferro

Nei vini bianchi e rosati riduce sensibilmente le note ossidate, rende il colore più vivo e ravviva le note fruttate e floreali.

Extragel Fish è una gelatina animale estratta dal collagene del pesce (storione e/o salmone) standardizzata a 210 Bloom, con specifiche food grade, è ottenuta con un processo industriale particolare che si avvale di procedure fisiche che tendono a mantenere integre le caratteristiche chimico fisiche del prodotto. Questo processo permette di ottenere una gelatina di pesce solubile in acqua fredda senza idratazione e rigonfiamento preventivo.

È un colloide con carica positiva in grado di legarsi e di floocculare con colloidi instabili con carica superficiale negativa come tannini oppure sol di silice (utilizzato come coadiuvante di collaggio). Non presenta fenomeni di surcollaggio.

Può essere utilizzata per la chiarifica o il collaggio di vini bianchi o di basi spumanti, conferendo stabilità colloidale e brillantezza.

Genera la flocculazione di polifenoli instabili a basso peso molecolare, responsabili dell’astringenza e dell’amaro.

Oenofish è una colla di pesce ottenuta dalla vescica natatoria di pesci di specie diverse con un semplice processo di lavorazione che ne mantiene inalterate le caratteristiche chimiche e la struttura spaziale terziaria del collagene.

È ottenuta dalla lavorazione del tessuto connettivo (collagene) di pesce (in particolare salmone e storione) e preparata in soluzione è pronta all‘uso, formulazione che permette di evitare il processo di dissoluzione dei flocculi che risulta essere lento e difficoltoso.

È indicata per un collaggio “morbido”, dove la chiarifica non implica l’eliminazione dei  tannini in eccesso, ma bensì un illimpidimento importante del vino con una leggera smussatura delle spigolosità, senza impoverire troppo il vino dal punto di vista della struttura e del corpo. La flocculazione è lenta e può lasciare dei flocculi in sospensione; per facilitare la sedimentazione dei flocculi è opportuna un’aggiunta di tannini o di sol di silice. L’utilizzo di colla di pesce rende il colore dei vini particolarmente brillante.

Oenocol 30 è una gelatina alimentare di origine suina in soluzione al 30%, pronta all’impiego ed indicata per il trattamento di vini tannici, nei quali si vuole ammorbidire la struttura tannica, eliminando i tannini più astringenti. Possiede un buon effetto chiarificante.

È una gelatina a grado di idrolisi medio, caratterizzata da un forte potere detannizzante, può essere impiegata nella chiarifica di mosti, vini ed aceti qualora si richieda un buon illimpidimento ed un elevato potere detannizzante.

Può essere utilizzata anche sui vini rossi in quanto tende a non assorbire la materia colorante.

Il prodotto è privo di composti allergenici ed esenta dall’obbligo di etichettatura imposto dalla Dir. 2007/68/CE.

Oenocol Green è un chiarificante innovativo che possiede una elevata capacità di adsorbimento nei confronti di catechine, leucoantociani, tannini e del ferro.

Può essere utilizzato come sostitutivo della caseina.
Nel trattamento dei vini bianchi e rosati porta ad una sensibile diminuzione delle note ossidate, contribuisce a rendere il colore più vivo ed a ravvivare le note fruttate e floreali.

In particolare permette la rimozione dei polifenoli ossidabili, facilita l’eliminazione dei polifenoli responsabili dell’imbrunimento dei vini bianchi, garantisce una migliore stabilità del colore nel tempo ed elimina i gusti amari.

Il prodotto è privo di composti allergenici ed esenta dall’obbligo di etichettatura imposto dalla Dir. 2007/68/CE.

Oenocol fresh è un chiarificante complesso composto da colla di pesce e proteine vegetali e carbone vegetale attivo.

L’utilizzo permette la rimozione di polifenoli ossidabili, facilita l’eliminazione dei polifenoli responsabili dell’imbrunimento dei vini bianchi, consente di avere una migliore stabilità del colore nel tempo, apporta brillantezza ai vini bianchi ed elimina le note ocra e i gusti amari.

Nei vini bianchi di alta qualità, permette un buon abbattimento della frazione polifenolica ossidata e ossidabile, permette un buon illimpidimento dei mosti e dei vini, asportando le note ossidate. Ideale per il trattamento di mosti ottenuti da uve rosse vinificate in bianco e per la chiarifica o il collaggio di vini bianchi o di basi spumanti, conferendo stabilità colloidale e brillantezza.

Oenocol Soft, gelatina alimentare di origine suina in soluzione.

Indicata per il collaggio di mosti, vini ed aceti per illimpidire il vino, aumentare la morbidezza eliminando l’astringenza in eccesso senza intaccare pesantemente la struttura polifenolica del prodotto trattato. È particolarmente indicata per la chiarifica di vini di elevata qualità sottoposti ad invecchiamento oppure affinati in legno.

Il Caseinato di Potassio è un prodotto ideale per il trattamento antiossidativo del vino; permette infatti l’asportazione fino al 50% del ferro trivalente con conseguente protezione dalle ossidazioni e dalla “casse” fosfato-ferrica, oltre all’asportazione di una parte del rame. Riduce il tenore di sostanze polifenoliche (catechine, proantocianidine) responsabili delle ossidazioni; migliora quindi le caratteristiche organolettiche, permettendo la produzione di vini più freschi ed aromatici.

Usato nei vini ossidati permette una forte attenuazione dell’alterazione ossidativa, ripristinando in parte le caratteristiche aromatiche del prodotto.

AntiO2 è composto da polisaccaridi naturali derivati dalla chitina e bentonite; possiede una elevata e specifica capacità di adsorbimento di sostanze fenoliche ossidabili: è attivo su catechine, leucoantociani e tannini, sostanze che tende a rimuovere dal vino per adsorbimento colloidale.

Può essere utilizzato come sostitutivo della caseina.

Nel trattamento dei vini bianchi porta ad una sensibile diminuzione del colore giallo-ocra dato dai polimeri ossidati delle sostanze fenoliche, riducendo quindi l’effetto dovuto all’ossidazione; in particolare permette la rimozione dei polifenoli ossidabili, facilita l’eliminazione dei polifenoli responsabili dell’imbrunimento dei vini bianchi garantendo una migliore stabilità del colore nel tempo. Svolge inoltre un’azione sul mosto preservando le qualità organolettiche ed esaltando le note fruttate.

Il PVPP (Polivinilpolipirrolidone) possiede una elevata e specifica capacità di adsorbimento di sostanze fenoliche maggiormente ossidate: è attivo su catechine, leucoantociani e tannini, sostanze cha tende a rimuovere dal vino per adsorbimento colloidale.

Il PVPP è caratterizzato anche dall'assoluta inerzia chimica che lo rende ideale nel trattamento di succhi di frutta, mosti e vini, nei quali non lascia residui.

Nel trattamento dei vini bianchi porta ad una sensibile diminuzione del colore giallo-ocra dato dai polimeri ossidati delle sostanze fenoliche, riducendo quindi l’effetto dovuto all’ossidazione; il trattamento dei vini rossi può portare ad una leggera diminuzione del colore rosso, paragonabile in ogni caso a quella provocata da analoghi trattamenti con chiarificanti proteici.

Facilita l’eliminazione dei polifenoli responsabili dell’imbrunimento dei vini bianchi, svolge un’azione sul mosto preservando le qualità organolettiche ed elimina i gusti amari.

Anti R è una formulazione a base di scorze di lievito naturalmente ricche in rame e bentonite, ha un’elevata e specifica capacità di adsorbimento di sostanze solforate che causano problemi organolettici generalmente definiti come ridotto, solforato, odore di cavolo, ecc.; è attivo anche su vini che hanno problemi di riduzione molto evidenti, dove l’utilizzo di altre tecniche curative non è efficace.

Può essere utilizzato come sostitutivo del rame. L’utilizzo non comporta rischi di ossidazione sui vini trattati.
L’impiego principale è il trattamento di vini con forti problemi di riduzione constatabili a fine fermentazione alcolica o malolattica.

Nel trattamento dei vini affetti da problemi di riduzione porta ad una sensibile diminuzione delle note negative, ripristinando le note fruttate e la freschezza, generalmente coperte dagli odori di ridotto.
Le scorze di lievito rilasciano nel vino polisaccaridi parietali e mannoproteine, che contribuiscono alla rotondità ed alla morbidezza del vino, composti che migliorano le caratteristiche organolettiche del prodotto.

Sol di Silice 30, soluzione al 30% di biossido di silicio anionico, è indicata nella chiarifica di vini bianchi, mosti e succhi di frutta.

In abbinamento a gelatine può essere impiegato nelle fasi iniziali della lavorazione dei mosti, favorendo un rapido illimpidimento del prodotto trattato, prima della fermentazione alcolica; ha un comportamento stabilizzante nei confronti delle sostanze coloranti; può essere utilizzato come coadiuvante di collaggio nelle chiarifiche con colla di pesce, gelatina o proteine vegetali.

Può essere utilizzata in abbinamento con la gelatina Oenocol.

correttori di acidità

L’Acido Tartarico è tra i principali acidi organici dell’uva, rappresenta dal punto di vista quantitativo il più importante acido dei mosti e dei vini. È un acido relativamente forte che conferisce al vino un pH generalmente compreso tra 3,0 e 3,5.

Al pH dei vini l’acido tartarico si trova principalmente sotto forma salificata.

Gli acidi organici contribuiscono in modo determinante alla composizione,alla stabilità microbiologica e chimico-fisica ed alle qualità sensoriali dei vini.

Viene aggiunto sotto forma di cristalli bianchi trasparenti allo scopo di modificare e correggere l’acidità.

L’Acido Citrico (E330) è un triacido molto diffuso in natura. Il suo tenore nei mosti e nei vini prima della fermentazione malolattica è compreso tra 0,5 e 1 g/L.

Riduce la crescita dei lieviti, ma non la sopprime, è ideale quindi per diminuire le concentrazioni di lieviti indigeni. Nell’industria alimentare viene utilizzato come acidificante, in enologia il suo impiego è volto a prevenire le ossidazioni di origine ferrica e ossidasica.

Il prodotto si presenta sotto forma di polvere bianca cristallina, si tratta di un prodotto puro per mantenere inalterate le caratteristiche nel tempo.

L’acido citrico assicura una prevenzione dalle precipitazioni ferriche in vini cassanti a seguito di un arieggiamento è in grado di formare citrati solubili con il ferro.

Questo prodotto, oltre a migliorare le qualità organolettiche di un vino, permette una migliore stabilità tartarica e del colore.

L’Acido L-Lattico può essere utilizzato per l’acidificazione di mosti e vini con lo scopo di riequilibrare l’acidità naturale e di favorire una corretta evoluzione biologica.

L’Acido L-Malico può essere utilizzato per l’acidificazione di mosti e vini con lo scopo di riequilibrare l’acidità naturale e di favorire una corretta evoluzione biologica.

Prodotto che permette di effettuare trattamenti di disacidificazione senza conferire ai prodotti trattati caratteristiche organolettiche indesiderate, e senza apportare sensibili variazioni  del colore. Il meccanismo d'azione del bicarbonato di potassio è duplice: alla diminuzione di acidità dovuta alla neutralizzazione degli acidi si somma la precipitazione del tartrato acido di potassio. È consigliabile effettuare il trattamento sul vino, non sui mosti, in quanto si ottengono migliori risultati rispetto alla stabilità tartarica.

detergenti

Oenoxy è un sanitizzante ad azione rapida, privo di schiuma a base di idrogeno perossido e acido citrico con complessi fosforganici.

È attivo in modo particolare nei confronti di tutti i i microrganismi compresi gli sporigeni ed i virus. Grazie a queste sue proprietà è possibile sanitizzante a bassa temperatura con notevoli vantaggi economici.

Nonostante i residui lasciati dalle soluzioni del prodotto non siano pericolosi o nocivi, è necessario procedere ad un risciacquo prima delle successive lavorazioni, come previsto dalla legislazione vigente.

Utilizzabile per la sanitizzazione a freddo delle riempitrici, per l'igiene di serbatoi e tubazioni, nastri trasportatori, serbatoi di fermentazione della birra, di membrane di microfiltrazione ed ultrafiltrazione.

Non intacca alluminio, acciaio inox, acciaio stagnato. Corrode acciaio zincato, acciaio al carbonio, rame e sue leghe. I materiali plastici PE - PP - PS - Teflon non vengono intaccati.

Oenosan è un sanitizzante a base di acido peracetico al15% ed idrogeno perossido.

È attivo in modo particolare nei confronti di tutti i microrganismi compresi gli sporigeni e i virus. Grazie a queste sue proprietà è possibile sanitizzante a bassa temperatura con notevoli vantaggi economici.

Nonostante i residui lasciati dalle soluzioni del prodotto non siano pericolosi o nocivi, è necessario procedere ad un risciacquo prima delle successive lavorazioni, come previsto dalla legislazione vigente.

Utilizzabile per la sanitizzazione a freddo delle riempitrici, per l'igiene di serbatoi e tubazioni, nastri trasportatori, serbatoi di fermentazione della birra, di membrane di microfiltrazione ed ultrafiltrazione.

Non intacca alluminio, acciaio inox, acciaio stagnato. Corrode acciaio zincato, acciaio al carbonio, rame e sue leghe. I materiali plastici PE - PP - PS - Teflon non vengono intaccati.

Oenodet è un detartarizzante ad alta concentrazione.

Utilizzabile per la detersione e la rimozione di depositi ed incrostazioni di recipienti in acciaio inox, tubazioni, impianti di riempimento e miscelatori.

La particolare formulazione unisce sostanze alcaline con additivi disperdenti e solubilizzanti ottimizzando la rimozione di bitartrati.

Oenoclor è un detergente cloro alcalino ad elevato attività.

Utilizzabile per la detersione e la sanificazione in un unico passaggio di tutte le superfici della cantina. Grazie all'elevato contenuto di sostanze alcaline rimuove velocemente lo sporco di origine organica.

Il giusto contenuto di cloro garantisce un efficace potere sanificante, un elevato spettro d'azione ed un efficace potere decolorante.

Può essere utilizzato per il lavaggio di riempitrici, serbatoi, tubazioni e contenitori.

enzimi

Oenozym Red Fruit è una preparazione enzimatica da utilizzare per il trattamento del pigiato destinato alla produzione di vini rossi morbidi e fruttati.

Permette la degradazione frazionata delle pareti cellulari che compongono la cellula dell'acino, garantendo un'estrazione calibrata di precursori aromatici e della frazione antocianasica delle uve e la degradazione delle pectine esterificate tramite l’azione dell’attività pectin-liasica; questa, insieme all’attività enzimatica poligalatturonasica, garantisce la degradazione dei complessi pectina-cellulosa, permettendo la rapida dissoluzione dei precursori aromatici dalle parti solide alla frazione liquida.

L’azione pectin-esterasica gioca un ruolo fondamentale in quanto garantisce la formazione del substrato indispensabile per l’intervento delle altre attività (poligalatturonasica e arabanasica), favorendo la completa degradazione delle parti ramificate delle pectine.

Grazie alla forte presenza di attività secondarie emicellulasiche e cellulasiche ottimizza l’estrazione degli antociani e di tannini, limitando l’estrazione dei polifenoli amari.

Questo prodotto è purificato da attività cinnamil-esterasica ed esente da attività antocianasiche.

È stato studiato appositamente per la macerazione breve delle uve rosse, dove favorisce l’estrazione dei precursori aromatici e dei polisaccaridi parietali.

Oenozym Blanc è una composizione altamente concentrata di enzima pectolitico prodotta da ceppi classici selezionati d’Aspergillus niger. Per la preparazione non vengono utilizzati microrganismi modificati geneticamente.

La principale funzione è svolta dall’attività pectin-liasica la quale permette la completa degradazione delle pectine esterificate, questa in equilibrio con l’attività poligalatturonasica assicura chiarifiche veloci e un buon compattamento del deposito.

L’attività pectin-esterasica inoltre garantisce la formazione di un substrato volto all’intervento dell’attività poligalatturonasica ed arabanasica importante in quanto permette di degradare le parti esterificate delle pectine.

È un prodotto purificato da attività cinnamil-esterasica.

Adatta per il trattamento di mosti destinati alla produzione di vini bianchi e rosati. Il suo impiego è consigliato nelle fasi di macerazione pellicolare, nella chiarifica statica o in flottazione.

La sua attività è massima a pH mosto, quindi ad un valore di pH compreso tra 3,0 e 4,0.

Oenozym Flot è un enzima pectolitico da utilizzare nei processi di flottazione per il trattamento di mosti destinati alla produzione di vini bianchi e rosati.

È caratterizzata da diverse attività enzimatiche, in grado di agire sulle diverse catene delle pectine presenti nel mosto, velocizzando il processo di flottazione.

L’attività pectin-liasica permette la degradazione delle pectine esterificate, inoltre questa in equilibrio con l’attività poligaratturonasica consente chiarifiche accelerate, con formazione rapida di flocculi, che tendono a risalire rapidamente sulla superficie del liquido. L’enzima è completato con attività pectin-esterasica e arabanasica che agiscono in maniera sequenziale concorrendo alla fluidificazione del mosto, permettendo processi di flottazione rapidi e precisi.

Oenozym Red Color è una preparazione enzimatica formulata per il trattamento del pigiato destinato alla produzione di grandi vini rossi con elevata intensità colorante; la particolare azione svolta sui composti parietali delle cellule dell’uva favorisce l’estrazione del colore e delle frazioni polifenoliche già nelle prime fasi della macerazione.

Comprende diverse ed importanti attività enzimatiche pectolitiche, permette infatti la degradazione delle pectine esterificate tramite l’azione dell’attività pectinliasica, questa, insieme all’attività enzimatica svolta dall’attività poligalatturonasica, garantisce inoltre la degradazione dei complessi pectina-cellulosa, permettendo la rapida dissoluzione dei polifenoli dalle parti solide alla parte liquida.

L’azione pectin-esterasica gioca un ruolo fondamentale in quanto garantisce la formazione del substrato indispensabile per l’intervento delle altre attività (poligalatturonasica e pectinliasica), favorendo la completa degradazione delle parti ramificate delle pectine.

Favorisce la liberazione di polisaccaridi presenti nell’uva, che possono già all’inizio della macerazione combinarsi con i tannini e le sostanze coloranti, creando complessi stabili nel tempo. I vini ottenuti presentano un’intensità colorante superiore ai testimoni non trattati.

L’utilizzo di questa preparazione enzimatica è adatta a macerazioni tradizionali, durante le quali favorisce l'estrazione delle componenti fenoliche, permettendo l’ottenimento di vini particolarmente adatti all’affinamento ed all’invecchiamento.

È un prodotto purificato da attività cinnamil-esterasica e antocianasica.

Oenozym Red Color L è preparazione enzimatica liquida a base di pectinasi ed attività secondarie cellulasiche.

Formulata per il trattamento del pigiato destinato alla produzione di grandi vini rossi con elevata intensità colorante; la particolare azione svolta sui composti parietali delle cellule dell’uva favorisce l’estrazione del colore e delle frazioni polifenoliche già nelle prime fasi della macerazione.

Favorisce la liberazione di polisaccaridi presenti nell’uva, che possono già all’inizio della macerazione combinarsi con i tannini e le sostanze coloranti, creando complessi stabili nel tempo. I vini ottenuti presentano un’intensità colorante superiore ai testimoni non trattati.

Oenozym SP è una preparazione concentrata di enzima pectolitico prodotta da ceppi classici selezionati d’Aspergillus niger. Per la preparazione non vengono utilizzati microrganismi modificati geneticamente.

È una preparazione adatta per il trattamento di mosti destinati alla produzione di vini bianchi e rosati. Il suo impiego è consigliato nelle fasi di macerazione pellicolare, nella chiarifica statica o in flottazione.

La sua attività è massima a pH bassi, è in grado di degradare le pectine in mosti molto acidi e con pH basso, permettendo una chiarifica veloce ed un’ottima compattazione delle fecce.

MACERAZIONE PELLICOLARE A FREDDO

Oenozym Extra è un enzima pectolitico utilizzato per il trattamento di mosti destinati alla produzione di vini bianchi e rosati per i quali si vogliano esaltare le note fruttate e varietali. La sua azione garantisce una buona estrazione di precursori aromatici, il suo utilizzo è consigliato nelle fasi di macerazione pellicolare e di chiarifica statica a freddo. Si tratta di una formulazione enzimatica che conserva più dell'85% dell'attività a pH 2,8 ed è quindi particolarmente indicata per la chiarifica di basi spumante o di vini a pH basso.

Oenozym Beta, preparazione enzimatica bilanciata che grazie all'alta attività pectolitica e β-glucanasica è utilizzabile per il trattamento di vini ottenuti da uve botritizzate e permette un affinamento più veloce di vini bianchi, rossi, rosati, fermi e frizzanti.

Il β-glucano è il polisaccaride principale costituente la parete cellulare di funghi e muffe. La proliferazione di questi microrganismi sulle uve (es . Botritys Cinerea) è responsabile del rilascio di ingenti quantità di glucani nei mosti e nei vini. I glucani rendono così il mezzo altamente viscoso e possono provocare rallentamenti alle operazioni di filtrazione. La preparazione enzimatica favorisce la fluidificazione del mezzo e la filtrabilità.

Può essere utilizzato durante l’affinamento sulle fecce fini “sur-lies”; le cellule di lievito dopo la fermentazione alcolica, si depositano sul fondo dei serbatoi costituendo uno strato di feccia. Le pareti cellulari contengono mannoproteine, responsabili sia delle sensazioni di morbidezza e di rotondità, sia di una parziale stabilizzazione del vino nei confronti delle instabilità tartariche; all’interno della cellula invece composti che concorrono alla sapidità del vino. La lisi cellulare durante l’affinamento richiede spesso tempi lunghi, l’utilizzo di Oenozym Beta accorcia sensibilmente i tempi di permanenza del vino sulla feccia, portando a vini più morbidi, rotondi e sapidi.

Oenozym Blanc Arom è una preparazione enzimatica utilizzata per il trattamento di mosti destinati alla produzione di vini bianchi particolarmente aromatici, caratterizzata da un’intensa attività β-glucosidasica, permette la degradazione delle pectine esterificate tramite l’azione della componente pectin-liasica, questa insieme alla poligalatturonasica assicura inoltre chiarifiche veloci e con buona compattazione delle fecce.

L’attività pectin-esterasica gioca un ruolo fondamentale in quanto garantisce la formazione del substrato indispensabile per l’intervento dell’attività sequenziale poligalatturonasica; l’attività arabanasica permette la completa degradazione delle parti ramificate delle pectine e l’attività β-glucosidasica favorisce la liberazione dei precursori  aromatici.

Il prodotto è purificato da attività cinnamil-esterasica ed esente da attività antocianasiche.

L’utilizzo di questo prodotto è consigliato per l’estrazione aromatica e la macerazione a freddo di mosti destinati alla produzione di vini bianchi e per aumentare la liberazione di precursori aromatici in fine fermentazione.

L’attività enzimatica è massima a pH mosto, quindi con valori compresi tra 3,0 e 4,0. Si tratta di una formulazione enzimatica attiva anche se aggiunta su mosti a basse temperature.

Oenozym Lyso è un enzima purificato a base di lisozima estratto dall’albume d’uovo, che degrada la membrana cellulare dei batteri lattici GRAM+ (es. Oenococcus, Lactobacillus e Pediococcus), provocandone la morte per lisi cellulare; questa proprietà è estremamente importante per prevenire fermentazioni indesiderate di origine batterica.

Può essere utilizzato in diverse fasi della produzione di vino:
- durante la fermentazione alcolica per la prevenzione di alterazioni batteriche: la limitazione della popolazione batterica permette di garantire un corretto svolgimento della fermentazione alcolica con riduzione del rischio di aumento dell’acidità volatile e di alterazione delle caratteristiche organolettiche del vino. L’utilizzo è particolarmente indicato per la produzione di vini con ridotto contenuto in anidride solforosa.
- per il controllo dell’avvio della fermentazione malolattica (FML): per minimizzare il rischio che la fermentazione malolattica inizi durante la fermentazione alcolica (soprattutto nelle vinificazioni in rosso, con macerazione carbonica oppure a pH elevato).
- per interrompere la fermentazione malolattica: il trattamento deve essere eseguito dopo una chiarifica statica o una filtrazione.
- per la stabilizzazione microbiologica dei vini dopo la fermentazione malolattica: permette di controllare la microflora batterica dopo la degradazione dell’acido malico in acido lattico, evitando la successiva degradazione dell’acido citrico, succinico ecc., scongiurando il pericolo di alterazioni organolettiche al vino.

lieviti

VINI CON ELEVATA INTENSITÀ AROMATICA

Oenovin SW (Super White) è un lievito ottenuto tramite processo di ibridazione, indicato nella produzione di vini bianchi aromatici ed equilibrati, fermenta a basse temperature in assoluta sicurezza e non ha particolari esigenze nutrizionali, anche se è raccomandabile un apporto equilibrato di ossigeno.

È ideale nella produzione di vini bianchi in svariate condizioni di vinificazione, è infatti in grado di esaltare le caratteristiche varietali di numerosi vitigni bianchi quali Chardonnay, Riesling, Muller Thurgau, Prosecco, Cortese e Garganega.

I vini che ne derivano sono prodotti ricchi di aroma fruttato dalle caratteristiche intense e stabili, le note predominanti sono quelle agrumate (di pompelmo), di pera, frutti esotici (Passion fruit, Guava) ed albicocca.

Si adatta senza difficoltà alle fermentazioni condotte a basse temperature (dai 10°C), anche su mosti di ridotta torbidità (<50 NTU).

VINI BIANCHI ELEGANTI CON PROFILO TERPENICO

Oenovin Varietal 1 è un ceppo consigliato nella produzione di vini bianchi con profilo aromatico intenso ed elegante, è un rivelatore di aromi terpenici, fermenta a basse temperature ed ha una buona resistenza sia alla SO2 sia all’alcool.

Ha un forte impatto sulla liberazione di aromi varietali, ma permette la produzione di vini con aromi floreali stabili (come ad es. feniletilacetato - descritto come rosa, miele, oppure  isobutilacetato – descritto come ananas) ed aromi fruttati. La produzione di tale profilo aromatico è legata al metabolismo dei lipidi e degli aminoacidi operata dal ceppo in fermentazione. È il lievito perfetto per la produzione di vini bianchi aromatici, con aromi floreali e fruttati stabili nel tempo.

VINI BIANCHI CON AROMI FERMENTATIVI

Oenovin Arom è un lievito destinato alla produzione di vini bianchi, ai quali conferisce un piacevole aroma floreale; su varietà neutre, come per esempio il Trebbiano, libera aromi fermentativi intensi che tendono ad amplificarsi a fine fermentazione. È in grado di esaltare la componente aromatica di un vino, anche in caso di uve con basse potenzialità.

PRODUZIONE VINI BIANCHI AROMATICI A BASSA TEMPERATURA Oenovin Crio White è un lievito selezionato ottenuto con un processo di ibridazione naturale, grazie al quale si ottiene un ceppo vigoroso e stabile, con le caratteristiche fermentative ed aromatiche tipiche dei S.uvarum, come ad esempio la capacità di fermentare a bassa temperatura. Oenovin Crio White permette il corretto svolgimento della fermentazione a basse temperature ed in condizioni di riduzione, durante le quali aumenta la concentrazione di acido succinico e di glicerolo. Per la produzione di vini bianchi particolarmente aromatici si consiglia una macerazione prefermentativa a freddo, e la conduzione della fermentazione a bassa temperatura; in queste condizioni si esaltano le note tropicali, di pompelmo e di rosa. Nel caso di uve con precursori solforati, questi vengono espressi in maniera ottimale e risultano essere estremamente stabili nel tempo.

VINI SPUMANTI E PRESA DI SPUMA

Oenovin FRC (ex r.f. Bayanus) è un lievito selezionato nella regione Franciacorta, indicato per la fermentazione di mosti destinati alla produzione di vini bianchi e per la presa di spuma in bottiglia (metodo classico). L’utilizzo di questo lievito selezionato garantisce un apporto di composti aromatici e gustativi in maniera moderata.

Adatto alla vinificazione di tutti i tipi di mosto, anche in condizioni difficili, permette di ottenere fermentazioni regolari anche a basse temperature.

È un prodotto caratterizzato da un’ottima attitudine all’elaborazione di vini spumanti sia ottenuti con il metodo classico sia con il metodo Charmat.

Oenovin Rosé è un lievito consigliato nella produzione di vini rosati, il suo utilizzo permette di ottenere vini dagli aromi fruttati e floreali freschi, con un’elevata pulizia olfattiva; fermenta in sicurezza e non ha particolari esigenze nutrizionali, anche se è raccomandabile un apporto equilibrato di nutrienti e di ossigeno nelle prime fasi della fermentazione. Adatto anche per vini prodotti mediante macerazione carbonica.

I vini che ne derivano sono prodotti ricchi di aroma fruttato dalle caratteristiche intense e stabili, le note predominanti sono quelle di ciliegia, fragola, lampone e mirtillo. Fra gli aromi floreali più ricorrenti troviamo la rosa, la violetta e la rosa appassita.

Oenovin X è una associazione di lieviti specifici per l’esaltazione aromatica (aromi fermentativi e tiolici) e di un nutriente specifico per la reidratazione, naturalmente ricco di vitamine e di peptidi riducenti. È un prodotto combinato, pratico e di facile utilizzo, indicato per l’esaltazione degli aromi di tipo estere e di tipo tiolico di vini bianchi e rosati.

Oenovin X è ideale nella produzione di vini bianchi e rosati eleganti e particolarmente aromatici, esalta le note tioliche (3MH pompelmo, A3MH frutto della passione) e di tipo estere. L’utilizzo combinato in fase di reidratazione di un derivato di lievito specifico, ricco in minerali, vitamine e steroli, fornisce al lievito selezionato i componenti essenziali per la corretta funzionalità fermentativa.

Oenovin Thiol è un'associazione compatibile ed ottimizzata di due ceppi selezionati, particolarmente indicata per la produzione di vini bianchi aromatici con importante espressione aromatica di tipo tiolico, fermenta a basse temperature; si consiglia l’abbinamento in fermentazione con nutrienti organici a base di scorze di lievito particolarmente ricche in peptidi riducenti (Oenoglu). Oenovin Thiol è ideale nella produzione di vini bianchi dove si vuole ottenere un profilo aromatico di tipo tiolico: grazie all’enzima carbonsulfur-b-liasi prodotta e liberata dal primo ceppo, si ha il rilascio di tioli volatili dai precursori dell’uva legati alla cisteina. Il secondo ceppo è invece in grado di liberare i precursori aromatici legati ai glicosidi, completando il quadro aromatico del vino.

Oenovin Sauvignon è un ceppo selezionato per la produzione di vini bianchi equilibrati, derivanti dalla vinificazione di uve con precursori aromatici tiolici: Sauvignon Viognier, Fermentino, Albana e Verdicchio.

Oenovin Sauvignon rende i vini freschi con una marcata impronta varietale. Per una massima espressione del ceppo bisogna controllare la disponibilità di azoto assimilabile, se vi sono carenze è opportuno effettuare aggiunte di nutrienti.

Oenovin Sauvignon è un lievito che riesce a liberare i composti tiolici voltatili (mercaptopentanone, mercaptoesanolo, ecc.) per la produzione di vini dall’aroma penetrante ed intenso. In funzione alla temperatura di fermentazione impostata il ceppo può dare diversi profili sensoriali: a 18-20 °C si sviluppano i sentori di peperone, pesca, foglie di salvia; mentre a 12-15 °C si riconoscono aromi di frutta tropicale come pompelmo, frutto della passione e guava.

PER VINI ROSATI E ROSSI

Oenovin Crio Red,  lievito criofilo per le fermentazioni in rosato ed in rosso, si adatta ad ogni tipo di processo fermentativo condotto a bassa temperatura (da 12 a 15°C), permettendo l’ottenimento di vino con un profilo aromatico molto intenso, dove esprime note di frutti rossi, ciliegia e rosa. Può essere utilizzato per ottenere vini rosati dal forte impatto organolettico, oppure nella vinificazione di uve rosse con macerazione a bassa temperatura.

Si consiglia un’adeguata nutrizione azotata con Oenoactiv durate le prime fasi fermentative.

VINI ROSSI ELEGANTI E POTENTI

Oenovin RS (Red Structure) selezionato direttamente dalle fermetazioni del vitigno Syrah nella Valle del Rodano, è indicato nella produzione di vini rossi varietali di alta gamma, complessi ed armoniosi, anche destinati all'invecchiamento, nei quali esalta struttura, morbidezza, struttura e finezza olfattiva.

È consigliato nella produzione di grandi vini rossi, eleganti e strutturati, anche destinati a periodi di affinamento in acciaio o in legno. La sua azione garantisce l’esaltazione della struttura polifenolica, inoltre, grazie alla buona capacità di autolisi ed all’elevata produzione di glicerolo,  permette di ottenere vini strutturati con una notevole morbidezza.

È apprezzato in tutto il mondo per la forte resistenza all'alcol e la cinetica fermentativa equilibrata; è adatto alla fermentazione di Sangiovese, Merlot, Cabernet Sauvignon e soprattutto Syrah. Microfermentazioni scalari condotte durante il processo di sperimentazione hanno mostrato l’effetto sinergico positivo del blend fra Oenovin RS e altri ceppi di lievito quali Oenovin RA-4.

GRANDI VINI ROSSI MORBIDI DA INVECCHIAMENTO

Oenovin C-166 è indicato nella produzione di vini rossi colorati, equilibrati, aventi una struttura fenolica morbida e armoniosa.

Il suo utilizzo è consigliato nella fermentazione di uve con uno scarso contenuto di materia colorante e/o con deficit di maturazione. Tende a non assorbire colore sulla parete cellulare ed a rilasciare mannoproteine già dalle ultime fasi dell’attività fermentativa.

È un lievito naturale selezionato specifico per la vinificazione di grandi vini rossi, dove si ricerca un colore stabile ed intenso, accompagnato da una notevole morbidezza e dalla rotondità in bocca.

Particolarmente indicato per la fermentazione di uve rosse destinate alla produzione di vini morbidi con potenziale di affinamento anche molto lungo. Può essere utilizzato anche in co-inoculo con batteri malolattici.

VINI ROSSI VARIETALI MORBIDI

Oenovin C133 è un lievito per vini rossi varietali morbidi d’annata; è stato selezionato per il rispetto della tipicità della zona di provenienza e delle caratteristiche varietali. Permette di esaltare gli aromi tipici delle uve come Sangiovese, Montepulciano, Syrah e Nero d’avola, uve tipiche di aree geografiche mediterranee.

Lievito non-Saccharomyces per la massima complessità aromatica

Oenovin Torulaspora è un lievito selezionato per esaltare la complessità aromatica e gustativa dei vini, incrementando le note olfattive di frutta rossa, migliorando la morbidezza e la rotondità dei vini.

Le fermentazioni spontanee infatti sono in grado di produrre vini con incredibili complessità aromatiche. I diversi lieviti (tra i quali Torulaspora Delbruekii) possono donare particolari contributi al quadro aromatico, l'inoculo con questa varietà permette di reintrodurre i vantaggi di lieviti non-Saccharomyces evitando i comuni rischi connessi ad una fermentazione spontanea senza controllo del processo.

Adatto alla vinificazione di tutti i tipi di vino, si utilizza con un inoculo sequenziale con i ceppi di Saccharomyces cerevisiae (Vini rossi: Oenovin C166 - RA4 - RS, Vini bianchi: Oenovin SW - Varietal 1- Thiol).

PER LA FERMENTAZIONE E LA PRESA DI SPUMA DI VINI IN AUTOCLAVE

Oenovin Reims (ex r.f. Bayanus) è un lievito selezionato indicato per la fermentazione di mosti destinati alla produzione di vini bianchi, e per la presa di spuma in bottiglia oppure in autoclave. L’utilizzo permette di ottenere vini e spumanti dal profilo elegante e con un moderato apporto di note agrumate e floreali.

Adatto alla vinificazione di tutti i tipi di mosto, anche in condizioni difficili, permette di ottenere vini bianchi e rosati freschi ed eleganti.

LIEVITO PER LA FERMENTAZIONE IN SICUREZZA

Oenovin B (ex r.f. Bayanus) è un lievito indicato per il trattamento di mosti destinati alla produzione di vini bianchi, rosati o rossi.

Si tratta di un ceppo fruttosofilo adatto alla fermentazione di masse di mosto in conduzioni difficili, in grossi serbatoi e/o con apporto di nutrienti limitato.

Adatto alla vinificazione di tutti i tipi di mosto, anche in condizioni difficili, presenta una cinetica fermentativa regolare anche con elevati gradi alcolici potenziali.

Inoltre la sua particolare resistenza all’alcol e la cinetica fermentativa rapida garantiscono una sicura ripresa della fermentazione in caso di arresto e lo rendono indicato per la presa di spuma con metodo Charmat.

FERMENTAZIONE DI TUTTE LE TIPOLOGIE DI MOSTO

Oenovin 552 è un lievito selezionato dall’Università di Davis, il cui impiego garantisce un rapido avvio della fermentazione, grazie ad una fase di latenza corta ed una buona velocità di fermentazione.

Le sue caratteristiche particolari, quali la resistenza all’SO2 ed alla pressione osmotica, permettono il completo esaurimento degli zuccheri anche in caso di condizioni difficili di fermentazione.

Determina in certi casi una leggera produzione di schiuma, il cui sviluppo dipende dalla natura colloidale dei mosti. Il suo utilizzo è dunque sconsigliato per le fermentazioni in barrique ed in autoclave.

VINI FRUTTATI ED ELEGANTI
Oenovin RA-4 è un lievito varietale per vini rossi morbidi e fruttati. Il suo utilizzo favorisce la produzione di vini caratterizzati da aromi di frutti di bosco e frutta rossa.

Alla fine della fermentazione alcolica rilascia celermente mannoproteine ed estratti amminoacidici, i quali assicurano morbidezza e sapidità al prodotto finito.

È indicato nella produzione di vini rossi fruttati e equilibrati, con una struttura fenolica morbida. Le sue caratteristiche fermentative lo rendono idoneo nella produzione di vini stile “nuovo mondo”, dove le potenzialità d’invecchiamento non devono superare i 2 - 3 anni.

È un lievito dalle esigenze nutritive elevate, in grado di esaltare adeguatamente le caratteristiche se si apporta ossigeno (macro-ossigenazione) in maniera calibrata a densità 1010 - 1020.

Ha mostrato l’effetto sinergico positivo del blend fra Oenovin RA-4 e altri ceppi di lievito quali Oenovin RS.

Adatto alla produzione di vini rossi dalle varietà: Sangiovese, Montepulciano, Nero d’Avola, Teroldego, Tannat, Grenanche noir e Petit verdot.

lotta al Brett

Brett Off, chitosano di origine fungina, estratto da Aspergillus niger.

È attivo nei confronti di Dekkera/Brettanomyces, causandone la morte senza lasciare residui nel vino; è completamente inodore ed insapore e non modifica le caratteristiche organolettiche del vino.

L’utilizzo è in grado di ridurre a valori non determinabili la popolazione di Brettanomyces, può essere impiegato alla fine della fermentazione alcolica, dopo la fermentazione malolattica oppure in barriques.

Brett Off Platinum chitosano di origine fungina, estratto da Aspergillus niger e derivato di lievito S.Cerevisiae.

È una preparazione innovativa particolarmente attiva nei confronti di Dekkera/Brettanomyces, causandone la morte senza lasciare residui del vino; agisce inoltre sul profilo sensoriale del vino aumentando la complessità e la morbidezza del vino.

L’utilizzo è in grado di ridurre a valori non determinabili la popolazione di Brettanomyces, può essere impiegato alla fine della fermentazione alcolica, dopo la fermentazione malo lattica oppure in barriques. Il derivato di lievito permette inoltre di migliorare la pienezza e la complessità del vino trattato, con un possibile effetto di mascheratura della componente fenolica eventualmente presente. La cessione della frazione di mannoproteine rende il vino più morbido e rotondo, migliorando l’attacco in bocca e rendendo il prodotto più lungo e complesso.

Oenocarb FV è un prodotto complesso composto da carbone attivo enologico e biossido di silicio. La peculiarità è che il carbone vegetale ha una porosità calibrata, con pori di dimensioni inferiori di quelli dei carboni decoloranti tradizionali, caratteristica che permette di preservare la struttura colorante del vino (ha scarsa affinità nei confronti degli antociani).

È efficace per l’eliminazione delle molecole odorose prodotte dai funghi Dekkera/Brettanomyces, dell’ocratossina A o della geosmina odore di muffa/odore di terra), limitando al tempo stesso la perdita di colore dei vini. Il biossido di silicio favorisce la precipitazione e permette una forte riduzione dei tempi di contatto.

metodo classico

Remuclair Liquido è un complesso a base di bentoniti ed alginato in forma liquida pronta all’uso.

Le bentoniti sono selezionate per il loro basso potere deproteinizzante e l’alginato garantisce la coesione del binomio bentoniti/lievito.

L’utilizzo permette di ridurre il tempo di remuage sia su pupitres che su apparecchi automatici, incorporando perfettamente i lieviti.; la formazione di un deposito compatto e facile da rimuovere e non altera le caratteristiche organolettiche del vino.

Remuclair Polvere è un complesso colloidale a base di bentoniti ed alginato.

Le bentoniti sono selezionate per il loro basso potere deproteinizzante e l’alginato garantisce la coesione del binomio bentoniti/lievito.

L’utilizzo permette di ridurre il tempo di remuage sia su pupitres che su apparecchi automatici, incorporando perfettamente i lieviti.; la formazione di un deposito compatto e facile da rimuovere e non altera le caratteristiche organolettiche del vino.

Oenoactive Tirage è un attivante di fermentazione specifico per la presa di spuma, composta da ammonio fosfato bibasico food grade, prodotti di stabilizzazione e tiamina cloridrato.

Indispensabile per assicurare il corretto svolgimento delle rifermentazioni in autoclave oppure in bottiglia.

Extratan Tirage è una preparazione liquida di tannini di galla e solfato di rame, specifico per il collaggio dei vini base ed un coadiuvante utilizzato durante il tiraggio.

È estremamente reattivo nei confronti delle proteine del vino, forma infatti legami stabili con le catene proteiche, migliorando la presa di colla e favorendo la flocculazione e la chiarifica.

Consente la formazione di un deposito più elastico e facilmente lavorabile; è un complemento indispensabile al coadiuvante di tiraggio Remuclair; permette di preservare le qualità organolettiche dei vini destinati alla presa di spuma ed inoltre permette un trattamento preventivo e curatico sul gusto di ridotto.

nutrienti

Oenoboost è un prodotto a base di scorze di lievito naturalmente ricco di tutti i componenti specifici per garantire un’ottima funzionalità del metabolismo dei lieviti, in particolare amminoacidi e oligopeptidi, appositamente selezionato per fornire ai lieviti in moltiplicazione tutti i nutrienti necessari per il loro sviluppo.

L’uso permette di condurre fermentazioni difficili (a causa del grado alcolico elevato, dallo stato sanitario delle uve precario, dalla scarsa presenza di ossigeno, ecc.) in sicurezza, consentendo al lievito l’espressione aromatica per la quale è stato scelto.

L’assimilazione di azoto in forma organica (amminoacidi) è utile solo nella prima fase della fermentazione, quando il tenore di etanolo non ha ancora raggiunto un livello inibitorio sulla membrana citoplasmatica dei lieviti.

Con Oenoboost le cellule sono in grado di accumulare una scorta di amminoacidi che possono utilizzare progressivamente durante la fermentazione. L’importanza di un corretto apporto amminoacidico si nota soprattutto nel corso della fermentazione, quando la corretta nutrizione ha reso la membrana cellulare del lievito perfettamente funzionante ed in grado di resistere agli stress fermentativi.

La presenza di fattori di crescita assicura un pronto e corretto inizio di fermentazione, senza un eccessivo incremento della velocità fermentativa e conseguente innalzamento repentino della temperatura.

Oenoactiv è un attivante di fermentazione completo e bilanciato, composto da scorze di lievito, ammonio fosfato bibasico e tiamina cloridrato.

Migliora la disponibilità di azoto prontamente assimilabile nel mosto, permette di mantenere una buona permeabilità delle membrane del lievito, ne aumenta la tolleranza all’alcol e permette il completamento della fermentazione in tempi minori ed in completa sicurezza.

La tiamina cloridrato e l’ammonio fosfato intervengono sul lievito attivandone la crescita ed il metabolismo, la presenza di scorze di lievito aumenta la resistenza dei lieviti alle condizioni di stress che si riscontrano principalmente durante la fase finale della fermentazione alcolica, apportando azoto assimilabile, steroli e acidi grassi a lunga catena. Per ultimo svolgono anche un ruolo protettivo abbassando il livello gli acidi grassi C8 -C12 inibitori.

Oenoglu è un attivante di fermentazione organico a base di scorze di lievito naturalmente ricche di peptidi riducenti.

L’utilizzo è consigliato per la prevenzione dei problemi relativi ad un possibile rallentamento o arresto della fermentazione determinato da una riduzione della vitalità dei lieviti nella fase finale e per tutte le vinificazioni in riduzione, oppure per la vinificazione di varietà particolarmente sensibili all’ossidazione, come ad esempio il Sauvignon Blanc, il Verdicchio, Pinot Grigio, Lagrein (in rosato).

La particolare composizione peptidica favorisce inoltre la prevenzione dell’imbrunimento dei vini bianchi e rosati, preservando la freschezza ed fruttato, così come il profilo varietale di alcune varietà (in particolare i tioli volatili che sono molto sensibili all’ossidazione).

Oeno DAP è un attivante di fermentazione indispensabile per un corretto svolgimento delle fermentazioni e rifermentazioni in autoclave o in bottiglia.

L’ammonio fosfato è la fonte azotata più facilmente assimilabile dal lievito, si utilizza per reintegrare nel mosto le eventuali carenze di APA.

Nei mosti con grado zuccherino elevato si possono spesso creare delle carenze nutritive con riscontri negativi quali: ritardo degli avvii di fermentazione, fermentazioni eccessivamente lunghe, consumo incompleto degli zuccheri presenti, deviazioni aromatiche e gustative.

Andamenti fermentativi irregolari o stentati sono generalmente accompagnati da sviluppo di odori anomali, produzione di H2S e di acidità volatile in eccesso.

Oeno Dap Plus è un attivante di fermentazione composto da fosfato d’ammonio e tiamina, indispensabile per assicurare il corretto svolgimento delle fermentazioni e rifermentazioni in autoclave o in bottiglia.

L'azoto ammoniacale è la fonte azotata più facilmente assimilabile dal lievito, l’aggiunta permette di reintegrare eventuali carenze di APA del mosto, dovute a fattori ambientali, tecnologici o di caratteristiche del vitigno.

La tiamina cloridrato influisce positivamente sul metabolismo e sulla crescita del lievito, limitando la formazione di acetaldeide e di chetoacidi, che tendono a complessare l’anidride solforosa.

Nei mosti con grado zuccherino elevato si possono spesso creare delle carenze nutritive con  riscontri negativi quali: ritardo degli avvii di fermentazione, fermentazioni eccessivamente lunghe, consumo incompleto degli zuccheri presenti, deviazioni aromatiche e gustative.

Inoltre, andamenti fermentativi irregolari o stentati sono generalmente accompagnati da sviluppo di odori anomali, produzione di H2S e di acidità volatile in eccesso.

Oenostarter è un attivante di fermentazione 100% organico, a base di scorze di lievito naturalmente ricche di steroli ed aminoacidi; assicura un buon nutrimento per i lieviti garantendone lo sviluppo e la vitalità, senza causare innalzamenti repentini della temperatura, ma favorendo la regolarità della fermentazione. Adatto alla fermentazione in condizioni difficili, con alti gradi alcolici potenziali, a basse temperature e più in generale in tutte le condizioni di forte stress metabolico del lievito.

Particolarmente indicato per le fermentazioni di vini bianchi e rosè, dove a causa delle operazioni di sfecciatura in concomitanza dell’eliminazione dei complessi di pectine, vengono eliminati anche acidi grassi poli-insaturi che sono componenti fondamentali della membrana cellulare dei lieviti (permettono il mantenimento della fluidità della membrana e la resistenza agli shock osmotici). Se la chiarifica porta ad una torbidità inferiore a 200 NTU, è opportuno ripristinare i lievelli di  questi acidi grassi con nutrienti specifici.

Oenostarter Plus è un attivante di fermentazione il cui utilizzo garantisce un rapido avvio della fermentazione alcolica e completamento nella massima sicurezza.

Grazie alla sua composizione 100% organica, assicura un buon nutrimento per i lieviti garantendone lo sviluppo e la vitalità anche nella fase iniziale. La presenza di steroli aumentando la permeabilità della membrana e assicurando vitalità e resistenza anche in condizioni di stress causate dall’aumento della temperatura e del grado alcolico.

L’utilizzo durante l’avvio della fermentazione assicura la completa alimentazione del lievito. Le scorze di lievito apportano azoto assimilabile, steroli e acidi grassi al lunga catena essenziali per un buona moltiplicazione dei lieviti e per condurre la fermentazione alcolica in sicurezza. La vigoria fermentativa permette quindi la perfetta dominanza del lievito selezionato rispetto alla flora indigena, garantendo così la piena espressione del ceppo scelto per la conduzione della fermentazione alcolica.

Grazie alla sua composizione, svolge inoltre un ruolo protettivo fissando gli acidi grassi C8-C12 inibitori.

Pareti Cellulari polisaccaridiche ottenute dalla lavorazione di cellule di Saccharomyces Cerevisiae.

Possono essere impiegate nella produzione di vini rossi, rosati e bianchi, come regolatore della fermentazione, detossificante e come preventivo degli arresti fermentativi.

È un prodotto con un’elevata capacità di adsorbire i metaboliti tossici che possono interferire sul normale sviluppo dei lieviti, così come altre sostanze indesiderate quali tossine prodotte da muffe, lieviti o batteri presenti nella massa; svolgono anche un’azione di supporto per le cellule di lievito permettendone una migliore dispersione nel mezzo durante la fermentazione, migliorando le performance fermentative.

Il loro utilizzo contribuisce a migliorare il profilo organolettico dei vini conferendo al prodotto finito volume e lunghezza in bocca.

Acticell è un formulato composto da scorze di lievito, lievito inattivato e cellulosa.

È un attivante della fermentazione alcolica con azione detossificante e di supporto per i lieviti, indicato anche per il trattamento di rallentamenti o arresti di fermentazione.

Particolarmente indicato per fermentazioni di mosti molto limpidi, sopratutto se si utilizzano lieviti aromatici (es. Oenovin Thiol oppure Oenovin Super White).

solfitanti

Il potassio metabisolfito libera nel vino anidride solforosa che esplica diverse attività:

- antisettica: inibisce l’attività di diversi microrganismi.
- antiossidante: combina in presenza di catalizzatori l'ossigeno disciolto nel vino e nel mosto.
- antiossidasica: inibisce istantaneamente l'azione degli enzimi ossidasici (tirosinasi, laccasi) proteggendo i mosti dall'ossidazione.
- combina I'etanale ed altri composti simili proteggendo l’aroma del vino.

Bisolfito ammonico in soluzione al 40% in acqua demineralizzata, svolge un’azione preventiva nei confronti delle reazioni di ossidazione che possono occorrere nei mosti e nei vini.

La solfitazione con il bisolfito di ammonio sposta il pH verso valori leggermente più bassi rispetto il metabisolfito di potassio, questa proprietà può risultare preziosa per quelle vinificazioni in cui l’acidità del prodotto deve essere preservata.

stabilizzanti

Antiossidante Oeno grazie alla sua composizione bilanciata ha un elevato potere antiossidante sia sul vino che sulle bevande alcoliche in genere.
L'acido ascorbico presente riduce drasticamente l'ossigeno disciolto, mentre l'acido citrico complessa i metalli impedendo la formazione della "casse" ferrica ed ostacolando quella enzimatica.
L'acido ascorbico e l'anidride solforosa presenti, abbassando l’RH del vino, determinano un'azione riducente duratura.

È indispensabile per tutti i tipi di vino ma soprattutto in quelli meno alcolici, bassi di acidità e con un alto contenuto in ferro; l’utilizzo è inoltre raccomandato anche per la conservazione dei vini più sensibili all’ossidazione.

La sinergia d'azione dei suoi componenti permette di ottenere i seguenti obbiettivi:
- abbassamento del potenziale redox,
- protezione contro le "casse" ferriche ed enzimatiche,
- protezione dalle alterazioni microbiche.
Aggiunto al vino permette di ottenere una migliore conservazione nel tempo grazie al raggiungimento di un equilibrio ossido-riduttivo, ideale per mantenere inalterati gli aromi, la freschezza, il fruttato, nonché la tipicità del prodotto.

L’Acido Ascorbico svolge un'efficace azione antiossidante, anche più intensa dell'acido solforoso, al quale peraltro non va a sostituirsi.

L'intervento con l’acido ascorbico può diminuire sensibilmente l'impiego dell'anidride solforosa, fornendo dei vantaggi tecnici di indubbia utilità. Rispetto all'anidride solforosa, l’acido ascorbico è un antiossidante reversibile, e quindi se presente nel mezzo in assenza di un accettore irreversibile di ossigeno (SO2), può diventare la sua forma ossidata (acido deidroascorbico), un forte ossidante. È pertanto necessaria la presenza anche di anidride solforosa.

In associazione con l'acido citrico, risulta interessante l'utilizzo per evitare le precipitazioni ferriche in vini cassanti a seguito dell'arieggiamento, al punto di rendere superflua la pratica della deferrizzazione chimica in vini con lievi eccessi di ferro.

Dal punto di vista organolettico, può evitare le conseguenze sfavorevoli che in un vino possono presentarsi dopo un travaso, o dopo l'imbottigliamento, il degorgement ecc...

Acido Metatartarico purissimo con indice di esterificazione superiore a 40, svolge un'azione stabilizzante nei confronti delle precipitazioni tartariche, inibendo la formazione e la crescita dei microcristalli, impedendo quindi la loro precipitazione.

Compie questa azione nei confronti sia del bitartrato di potassio sia del tartrato neutro di calcio.

È perfettamente solubile e non interferisce con le caratteristiche organolettiche del vino.

La sua azione è destinata a ridursi nel tempo in quanto tende a trasformarsi in acido tartarico per incorporazione di una molecola di acqua; la velocità di questa reazione è proporzionale alla temperatura di stoccaggio del vino. Se il vino viene stoccato a temperature elevate è necessario aggiungere gomma arabica in soluzione, per poter completare l’azione stabilizzante dell’acido metatartarico.

Oenostabil è un preparato composto da CMC in soluzione, destinato alla stabilizzazione tartarica dei vini, elaborata da cellulosa estratta dal legno.

Le particolari caratteristiche viscosità, grado di polimerizzazione e grado di sostituzione, la rendono particolarmente adatta all’uso enologico e non ha nessun impatto organolettico.

Agisce come un colloide protettore: ostacola la formazione e la crescita di microcristalli di tartrato, previene così le precipitazioni di sali tartarici, bitartrato di potassio ed in parte del tartrato di calcio.

Può essere utilizzato su vini bianchi fermi ed effervescenti. Per l’utilizzo su vini rosati è opportuno eseguire delle prove preliminari su piccoli volumi per verificarne l’efficacia e la tenuta del colore dopo il trattamento.

L’utilizzo su vini rossi è sconsigliato.

Deve essere aggiunta al momento del riempimento oppure alla sboccatura per i vini effervescenti; per i vini bianchi fermi prima dell'imbottigliamento, l’aggiunta può avvenire prima della filtrazione finale, per evitare fenomeni di colmataggio è opportuno tuttavia attendere almeno due giorni tra l’aggiunta e la filtrazione finale.

Tartrato neutro di Potassio puro, in cristalli incolori trasparenti o cristallina bianca, è un sale già presente nei mosti e nei vini in equilibrio con il suo acido indissociato e con il tartrato acido di potassio.

Con l'aggiunta si ottiene un riequilibrio attraverso uno spostamento di ioni potassio all'acido.

Riveste una notevole importanza dal punto di vista della stabilità tartarica, in quanto con un'aggiunta contemporanea di tartrato acido di potassio in sede di refrigerazione si ottiene un miglior accrescimento dei nuclei di cristallizzazione.

tannini

Extratan White è miscela di tannini specifica per la vinificazioni in bianco e rosato, composta da tannino di galla estratto dall’alcol e tannino ottenuto da rovere francese non tostato.

Utilizzato fin dalle prime fasi della produzione di vini bianchi e rosati, migliora la resistenza all’ossidazione e permette di intervenire sulla struttura del vino, migliorando il corpo e la lunghezza in bocca.

L’utilizzo su mosti provenienti da uve ammuffite garantisce un effetto antiossidasico grazie alla capacità di inibire le laccasi rilasciate dalla muffa stessa; in questo caso si consiglia di eseguire l’aggiunta nelle prime fasi della vinificazione.

Un’altra importante azione è quella di intervenire sugli agenti ossidativi del vino che alterano la freschezza ed il colore, causando il tipico sentore di ossidato, assicurando in questo modo un prodotto dall’aroma pulito e intenso.

L’uso  è consigliato nella produzione di vini bianchi e rosati, il suo impiego permette di intervenire sulle ossidazioni diminuendo l’incidenza e garantendo prodotti con elevata intensità aromatica.
Extratan Red è un tannino ellagico ottenuto mediante un processo esclusivo di estrazione idroalcolica dal legno di castagno (Castanea sativa) maturato all’aperto.

Favorisce la stabilizzazione della materia colorante, proteggendo il vino da possibili fenomeni di ossidazione e permette la formazione di legami tannini-tioli che limita l’accumulo di tioli, riducendo il carattere ridotto dei vini; inoltre grazie alla capacità chelante nei riguardi del ferro e del rame mette al riparo il vino nei riguardi delle casses ferrica e rameica.

L’uso è consigliato nella fase di macerazione, la sua aggiunta nella prima fase della vinificazione favorisce la combinazione degli antociani disciolti nel mezzo, dando origine a complessi stabili. Il suo impiego garantisce ottimi risultati anche nelle fasi collaggio dove svolge il ruolo di coadiuvante per evitare il surcollaggio nei vini.

Extratan Red Plus è una miscela di tannini di ellagici e proantocianidinici in forma granulare indicati per la stabilizzazione del colore dei vini rossi, proteggendo il vino da possibili fenomeni di ossidazione. Inibisce le attività ossidasiche conferendo struttura e pienezza al vino.

L’uso è consigliato nella fase di macerazione, la sua aggiunta nella prima fase della vinificazione favorisce la stabilizzazione degli antociani disciolti nel mezzo. Il suo impiego garantisce ottimi risultati anche nelle fasi collaggio dove svolge il ruolo di coadiuvante per evitare il surcollaggio nei vini.

Extratan Galla è un tannino estratto dalle noci di galla, utilizzabile nella produzione di vini bianchi e rosati; può essere utilizzato per evitare il fenomeno del surcollaggio quando si effettua una chiarifica con colle proteiche proteiche.

Il suo utilizzo garantisce una migliore resistenza all’ossidazione, prevenendo alterazioni della frazione aromatica, mantenendone integra l’intensità.

Ha ottime capacità chiarificanti in quanto ha un’elevata reattività nei confronti delle proteine termoinstabili, svolge inoltre un'importante azione antiossidante e antiradicalica. Ha inoltre la capacità di eliminare le sostanze tioliche per legame covalente con i gruppi carbonilici presenti dopo ossidazione del tannino di galla.

Su mosti provenienti da uve ammuffite garantisce un effetto antiossidasico legandosi e inibendo le laccasi rilasciate dalla muffa stessa; in questo caso si consiglia di eseguire l’aggiunta nelle prime fasi della vinificazione.

Extratan Color Plus è una miscela di tannini ellagici e catechinici.

È indicato per la stabilizzazione del colore e per incrementare la struttura dei vini rossi, è quindi consigliato in fase di macerazione ed alla svinatura, su vini poveri di materia colorante o provenienti da uve con livelli di maturità ottimale.

ESALTAZIONE DELLE NOTE AGRUMATE IN VINIFICAZIONE

Extratan Med è una miscela di tannini gallici e proantocianidinici indicati per la protezione dalle ossidazioni di mosti e vini e per l’esaltazione delle note agrumate e floreali.

Extratan Med può essere utilizzato in vinificazione per proteggere i mosti dall’ossidazione, mantenendo la freschezza ed evitando il decadimento dei precursori aromatici. Al termine della vinificazione permette di mantenere basso il potenziale redox, facilitando una corretta evoluzione dei vini con un’ottimale protezione nei confronti delle ossidazioni. Se utilizzato con Prestige Elevage permette un affinamento rapido ed equilibrato, limitando la comparsa di note di ridotto.

ESALTAZIONE DELLE NOTE FRUTTATE IN VINIFICAZIONE

Extratan Fruit è una miscela di tannini ellagici e condensati indicati per la stabilizzazione della materia colorante colloidale e per l’esaltazione delle note fruttate dei vini rossi.

Extratan Fruit inibisce le attività ossidasiche concorrendo alla stabilizzazione degli antociani nelle prime fasi della macerazione. Offre un’elevata protezione nei confronti dell’ossidazione dei componenti aromatici responsabili dell’aroma fruttato tipico dei vini rossi giovani, rendendo maggiormente evidenti ed intense le note riconducibili alla frutta rossa (lampone, ribes, ciliegia).

Extratan American Oak è una preparazione a base di tannino di rovere americano in forma liquida, concentrato e stabilizzato con gomma arabica (E411 Acacia senegal), estratto mediante un processo esclusivo ed innovativo che garantisce un’estrazione lenta e calibrata.

È ottenuto dal durame del legno di rovere americano (Quercus alba), lasciato ad essiccare per 36 mesi all’aperto, successivamente tostato ed estratto con un processo lento mediante l’utilizzo di una soluzione idroalcolica. Questo procedimento permette di ottenere principalmente sostanze polifenoliche con caratteristiche organolettiche poco aggressive analoghe a quelle estraibili solo nel corso dell’affinamento in barrique.

L’uso è indicato nel trattamento di ogni tipologia di vino, può essere impiegato dalle prime fasi di affinamento del vino, per incrementare la struttura e sviluppare note di cocco e vaniglia; se utilizzato durante l’affinamento in fusti di legno vecchi e non più in grado di cedere tannini, apporta struttura e permette un’evoluzione del vino similare a quella ottenuta in fusti di quercia americana.

I vini derivati dall’utilizzo di Extratan American Oak sono prodotti caratterizzati da un’ampia complessità aromatica, con note tostate e di vaniglia, in grado di preservare queste caratteristiche nel tempo. Ha un’elevata capacità di eliminare i sentori di ridotto in quanto ossidandosi a chinoni, presenteranno uno o più gruppi carbonilici che svolgeranno la funzione di trappola elettronica nei confronti dei gruppi tiolici.

Extratan French Oak è una preparazione a base di tannino di rovere francese in forma liquida, concentrato e stabilizzato con gomma arabica (E411 Acacia senegal), estratto mediante un processo esclusivo ed innovativo che garantisce un’estrazione lenta e calibrata.

Extratan French Oak è ottenuto dal durame del legno di rovere francese del Massiccio Centrale (Quercus robur) lasciato essiccare all’aperto per 36 mesi, tostato e successivamente estratto con un processo lento con l’utilizzo di una soluzione idroalcolica. Questo procedimento permette di ottenere principalmente sostanze polifenoliche con caratteristiche organolettiche poco aggressive analoghe a quelle estraibili solo nel corso dell’affinamento in barrique.

L’uso di Extratan French Oak è indicato nel trattamento di ogni tipologia di vino, può essere impiegato dalle prime fasi di affinamento del vino, per incrementare la struttura e la complessità, sviluppando note di cocco e vaniglia. Se utilizzato durante l’affinamento in fusti di legno vecchi e non più in grado di cedere tannini, apporta struttura e permette un’evoluzione del vino similare a quella ottenuta in fusti di quercia francese.

Extratan French Oak ha un’elevata capacità di eliminare i sentori di ridotto in quanto ossidandosi a chinoni, presenteranno uno o più gruppi carbonilici che svolgeranno la funzione di trappola elettronica nei confronti dei gruppi tiolici.

Extratan Buccia è un tannino  estratto da bucce d’uva chardonnay provenienti da processi di pressatura soffice.

È un prodotto di origine procinanidinica e catechinica adatto nella lavorazione di vini rossi, bianchi e rosati, l’utilizzo è volto a limitare le ossidazioni (evitando possibili alterazioni del colore), contribuisce alla produzione di vini complessi, armoniosi e di corpo. Conferisce al vino eleganza e finezza, arrotondando le spigolosità date di tannini verdi e poco polimerizzati. È un ottimo coadiuvante di chiarifica poiché interagisce con le proteine in virtù dell'elevata massa molecolare che massimizza le forze di Van der Walls.

Nelle fasi di pre-imbottigliamento ha la capacità di risolvere delle brusche "chiusure" soprattutto a carico di vini che hanno subito un affinamento in legno squilibrato e presentano delle sensazioni di secchezza proprio sul finale.

L’addizione nelle fasi di assemblaggio e trattamento dei vini bianchi favorisce la stabilità proteica, garantendo così una diminuzione nell’utilizzo di bentonite e volta a preservare l’integrità e la struttura del vino.

Extratan Vinacciolo è ottenuto da vinaccioli di uve bianche, separati dalle vinacce prima della distillazione, con un ciclo di lavorazione rapido ed accurato, in modo da assicurare una qualità costante della materia prima.

Grazie alla sua origine rilascia all’interno del prodotto la composizione tannica presente naturalmente nei vinaccioli di uve mature, inoltre interagisce con le proteine e con la materia colorante limitando le ossidazioni.

Extratan Vinacciolo è un tannino condensato (proantocianidine) della stessa natura dei tannini presenti nelle uve;  durante l’estrazione si separano solo le proantocianidine a medio ed elevato peso molecolare, che contribuiscono alla struttura del vino senza apportare note verdi o acerbe. Queste frazioni tanniche hanno inoltre la caratteristica di contribuire al fissaggio del colore, soprattutto se utilizzate nell’ultima fase della vinificazione in rosso; questo effetto può essere amplificato se associato ad opportune pratiche di microssigenazione.

Limita le ossidazioni evitando possibili alterazioni del colore, partecipa alla produzione di vini complessi, armoniosi e di corpo.

L’addizione nelle fasi di assemblaggio e trattamento dei vini bianchi favorisce la stabilità proteica garantendo così una diminuzione nell’utilizzo di bentonite e preservando l’integrità del vino.

Extratan 1 è un preparato di tannini condensati ottenuti da un processo di estrazione innovativo da legni di piante da frutto a bacca rossa; questo processo consente di preservare inalterate le caratteristiche del legno di partenza, evitando un’eccessiva ossidazione di alcune molecole aromatiche naturalmente contenute nel legno stesso.

È un preparato indicato per ampliare le sensazioni legate alle note fruttate dei vini, migliorando la qualità e la complessità aromatica, la struttura e l’equilibrio gustativo.

L’utilizzo è consigliato sin dalle prime fasi dell’affinamento dei vini, anche in abbinamento con Prestige Elevage. Può essere aggiunto fino ad una settimana prima dell’imbottigliamento.

Ha un effetto rinfrescante e di esaltazione delle note fruttate tipiche della frutta a bacca rossa. Ideale per vini rossi giovani e per conferire note fruttate in pre-imbottigliamento, utilizzabile anche per strutturare e amplificare le note aromatiche dei vini rosati.

I vini trattati con Extratan 1 sono più piacevoli, hanno maggiore complessità e soprattutto sono più longevi e più resistenti all‘invecchiamento precoce.

Extratan 2 è un preparato di tannini ottenuti da un processo di estrazione innovativo da legni di piante di agrumi; questo processo consente di preservare inalterate le caratteristiche dei tannini presenti del legno di partenza, permettendo di ottenere un preparato dalle spiccate caratteristiche antiossidanti.

È un preparato studiato per aprire i profumi ed incrementare la complessità dei vini bianchi, esalta gli aromi terpenici e floreali ed ha una forte azione antiossidante, che permette di aumentare la longevità del vino mettendo in evidenza le note floreali ed agrumate.

L’utilizzo è consigliato sin dalle prime fasi dell’affinamento dei vini bianchi e rosè, anche in abbinamento con Prestige Elevage. Può essere aggiunto fino ad una settimana prima dell’imbottigliamento.

I vini trattati con Extratan 2 sono più piacevoli, hanno maggiore complessità e sono più longevi e più resistenti all‘invecchiamento precoce.

Può essere utilizzato durante la presa di spuma in autoclave dove rafforza l’azione antiossidante dell‘anidride solforosa e permette di ottenere vini più netti, evitando l’insorgere di deviazioni aromatiche.

Si utilizza come antiossidante nei vini dove si vuole limitare o eliminare l‘utilizzo di anidride solforosa.

Extratan Moscato è un preparato di tannini ottenuti da un processo di estrazione innovativo da buccia di Vitis Vinifera, varietà Moscato.

È un preparato studiato per aprire i profumi  ed incrementare la complessità dei vini bianchi, migliora la stabilità del colore ed aiuta a prevenire l'ossidazione. L’utilizzo a fine fermentazione permette di incrementare la struttura ed il volume in bocca.

L’utilizzo è consigliato sin dalle prime fasi dell’affinamento dei vini bianchi e rosè, anche in abbinamento con Prestige Elevage. Può essere aggiunto fino ad una settimana prima dell’imbottigliamento.

I vini trattati con Extratan Moscato presentano una maggiore complessità ed una forte esaltazione delle note fruttate.

Può essere utilizzato durante la presa di spuma in autoclave dove esercita un’azione antiossidante che permette di ottenere vini più netti ed aromatici, evitando l’insorgere di deviazioni aromatiche.

Extratan T Oak è un tannino estratto da legno di rovere francese essiccato all’aria per almeno 2 anni e sottoposto a tostatura media; consigliato per il trattamento di vini rossi, rosati e bianchi; è ottenuto dal durame del legno di quercia francese tramite un processo di estrazione innovativo. Questo processo assicura l’estrazione della frazione tannica meno aggressiva e dalle note più dolci, mentre la tostatura conferisce una serie di sostanze che contribuiscono ad ottenere un profilo aromatico similare a quello ottenuto nel corso dell'affinamento in botti di rovere.

Svolge un’importante ruolo antiossidante che assicura al vino una maggior durata nel tempo e resistenza alle ossidazioni. Extratan T Oak limitando le ossidazioni riduce il rischio di possibili alterazioni del colore, partecipa quindi alla produzione di vini complessi, armoniosi e di corpo. I vini trattati hanno una maggiore complessità aromatica ed una struttura più importante, con note organolettiche tostate, di vaniglia e di cocco.

Può essere impiegato in botti di legno vecchie o non più in grado di cedere sostanze polifenoliche, per avere sul vino sia un effetto di cessione di tannini, sia una microssigenazione del vino, permettendo così l’affinamento e l’evoluzione dello stesso. La sua azione antiossidante consente di contenere i quantitativi di anidride solforosa necessari per la stabilità del vino.

Extratan Tea è una miscela di tannini catechinici purificati estratti dalle foglie di the verde.

Durante la vinificazione in rosso è consigliato l’utilizzo durante la fase di macerazione ed alla svinatura, su vini poveri di materia colorante o con antociani instabili e difficili da fissare.

La forte azione antiradicalica ed antiossidante permette di ottenere vini bianchi freschi ed eleganti, particolarmente resistenti all’ossidazione.

Extratan Redox è una miscela di tannini gallici ed ellagici in forma granulare indicati per la protezione dalle ossidazioni di mosti e vini.

Inibisce le attività ossidasiche conferendo struttura e pienezza al vino; migliora la struttura; permette la gestione dell’affinamento al riparo da ossidazioni eccessive.

Può essere utilizzato sui mosti per protezione dall’ossidazione, mantenendo la freschezza ed evitando il decadimento dei precursori aromatici. Durante l’affinamento permette di mantenere basso il potenziale redox, facilitando la corretta evoluzione dei vini con un’ottimale protezione nei confronti dalle ossidazioni. Se utilizzato con Prestige Elevage permette un affinamento rapido ed equilibrato, senza la comparsa di note di ridotto.

Garanzia di

qualità

Offriamo prodotti certificati di qualità garantita e servizi innovativi, pensati per permettere all’enologo di esprimere al meglio il potenziale dei suoi vini.

BIOTECNOLOGIE

COMPILA E INVIA IL FORM

PER INFORMAZIONI SCRIVICI

I NOSTRI CONTATTI

OENOITALIA S.R.L.

Via dell’Industria, 51
25030 Erbusco (BS)
ITALY

Tel.: +39 030 7731224
Fax: +39 030 7704670